Senza categoria

L’integrazione di glutammina e i suoi benefici

La glutammina viene comunemente assunta come integratore di glutammina grazie alla sua capacità di reintegrare i livelli di glutammina nel vostro corpo in modo rapido e sicuro. Questo anche perché la glutammina è molto efficace nel velocizzare la riparazione dei muscoli e dei tessuti che sono stati danneggiati durante le attività fisiche intense come maratone, triathlon, maratone, ecc. Anche se è un buon nutriente che può aiutare nel recupero del vostro corpo da un infortunio o un grave incidente, ci sono alcuni miti e idee sbagliate sulla glutammina e la vostra salute. Al fine di fare un po ‘di luce sul tema della glutammina e dei suoi benefici, questo articolo spiegherà come funziona la glutammina, sfatare i miti comuni, e vi darà una panoramica generale di questo importante supplemento.

Altro sull’argomento? Clicca qui e visita il sito guidaglutammina.it.

La verità è che gli integratori di glutammina sono di solito assunti con un pasto o dopo un’intensa sessione di allenamento. Tuttavia, per gli atleti o le persone che soffrono di determinate condizioni, come i malati di cancro o i malati di HIV, è consigliabile assumere l’integratore di glutammina solo al mattino con una dieta ad alto contenuto proteico (soia e albume d’uovo). Per questo motivo, ai maratoneti che sono a maggior rischio di contrarre raffreddori, influenza o altre infezioni virali per diversi giorni dopo una gara possono essere prescritti integratori di L-glutammina come parte di un protocollo medico generale di nutrizione soprattutto per le persone immunodepresse. Tuttavia, in circostanze normali, il corpo umano produce abbastanza glutammina nel corso della giornata per superare carenze a breve termine. Inoltre, la carenza di glutammina non porta ad effetti a lungo termine come stanchezza, letargia, debolezza, nausea e mal di testa.

Anche se i medici non raccomandano l’integrazione di glutammina durante alcune condizioni mediche, come le malattie cardiache e disturbi renali, sono considerati sicuri se presi moderatamente in una sana alimentazione e in combinazione con altri nutrienti come vitamine, minerali e aminoacidi. L’esercizio fisico regolare, una buona dieta e diete ipocaloriche e a basso contenuto di grassi sono stati anche noti per aumentare la produzione di livelli di glutammina nel corpo. Infatti, gli atleti che assumono l’integrazione di glutammina per costruire i loro muscoli hanno mostrato una migliore capacità di costruzione muscolare rispetto agli atleti che non assumevano integratori. Gli integratori possono essere considerati se i benefici potenziali superano i potenziali effetti collaterali. Prima di iniziare un reggimento di integrazione di glutammina, è importante consultare un medico per determinare il dosaggio raccomandato e la corretta alimentazione per ottenere il massimo beneficio.