Senza categoria

Decanter – Lo scopo del decanter

Un decanter è una parte importante di molte tradizioni del buon bere, e lo scopo del decanter è tutt’altro che estetico. Anche se la maggior parte delle persone sembra pensare che il decanter sia usato per versare vino o altri liquidi, può avere anche altri usi, come ad esempio per il trasporto di liquidi per mettere in risalto il loro aroma. Una delle cose che fa risaltare un decanter tra gli altri recipienti per bere è il modo in cui viene usato- dopo tutto, nelle mani di un bevitore esperto, versare un liquido direttamente in un altro recipiente può essere un processo piuttosto preciso. E poiché la maggior parte dei decanter sono fatti con una sorta di base di vetro o metallo, è abbastanza facile versare il liquido direttamente in esso, rendendolo così un ottimo recipiente da utilizzare per versare il vino, soprattutto se si desidera servirlo fresco.

Lo scopo del decanter spiega anche perché così tante persone scelgono di usare un particolare tipo di decanter per uno scopo specifico. Per esempio, molte persone acquistano un decanter per servire i loro vini d’annata. Mentre ci sono decanter che possono essere fatti esclusivamente per servire vini più giovani e con minore posa, ci sono anche vasi di vetro che possono essere fatti con liquidi specifici per permettere di servirli con un bicchiere di whisky. E naturalmente, uno dei tipi di decanter più comuni è semplicemente una bottiglia alta di vetro che serve, che ha la classica forma del decanter destinato a servire vino – o altre bevande alcoliche.

Ma il decanter non viene usato solo per servire è ovvio, alcuni lo usano come metodo di aerazione del vino, o anche dello champagne. Quando si arieggia il vino o lo champagne, quello che si fa in realtà è infondere il liquido con l’ossigeno in modo che possa muoversi intorno alla bottiglia e continuare l’invecchiamento. Ci sono diversi modi per farlo, ma in generale è necessaria una piccola bottiglia con un collo lungo per tenere l’aeratore (che impedirà anche di rovesciarlo, perché sarà tenuto troppo vicino al liquido). Una volta che avete l’aeratore, tutto quello che dovete fare è versare il liquido in esso, agitarlo correttamente, e poi rimettere l’aeratore sopra la bottiglia e fissarlo con un tappo di sughero. Con i vini rossi, questo metodo di aerazione può funzionare con la maggior parte dei tipi, anche se l’effetto potrebbe non essere così pronunciato con i vini bianchi, semplicemente perché hanno una minore concentrazione di ossigeno nel loro contenuto liquido.

Puoi cliccare sul seguente sito internet per tutte le informazioni che desideri conoscere sull’argomento.