Direttore Artistico

Donato Semeraro nato a Cisternino (Br), si è diplomato in corno con il M° Pietro Palmisano presso il conservatorio “N. Piccinni” di Bari sede staccata di Monopoli e strumentazione per banda con il M° Vincenzo Anselmi. Ha studiato inoltre Composizione, Musica corale e direzione di coro con diversi maestri tra i quali Gianpaolo Schiavo, Cinzia Cannito, Corrado Guarino, Antonia Sarcina, e direzione di banda con il M° Maurizio Billi.

Ha frequentato corsi di perfezionamento con i maestri Hermann Baumann, Barry Tuckwell, Radovan Vlatkovic, Christopher Larkin, Simone Barboncini, Giancarlo Parodi e con Michele Lomuto ha approfondito lo studio de “L’evoluzione tecnica degli ottoni nel 900″. Da anni si dedica alla ricerca per quanto riguarda la didattica del corno, approfondendo le diverse scuole di pensiero. Al tal proposito, ha scritto una serie di studi tematici per corno e altri strumenti a fiato che hanno come obiettivo quello di far conoscere e perfezionare le tecniche coloristiche moderne; tali studi interpretati dai più importanti strumentisti italiani con incisione discografica a fine didattico, sono pubblicati dall’ edizione Volontè&co di Milano a partire dal 2010.

Svolge intensa attività concertistica come solista, con formazioni cameristiche e orchestrali sia in Italia che all’estero: Svizzera, Spagna, Grecia, Ungheria, Repubblica Ceka, Bulgaria, Germania, Polonia, Austria, Israele e Palestina. Ha suonato con la Bedford Symphony Orchestra nei più prestigiosi teatri inglesi tra i quali il Royal Albert Hall e il The Horn Exange, con l’ Orchestra Lirico-Sinfonica “N. Piccinni” di Bari, con l’orchestra sinfonica di Arezzo, con l’ “Orchestra da camera Fiorentina” di Firenze, con l’Ensemble “San Martino” di Martina Franca (Ta), al Festival Internazionale della Valle d’Itria, con l’orchestra “G. Paisiello” di Lecce, con l’ “Art Jonica” di Taranto, con l’orchestra “San Leucio” di Brindisi e dal 2000 suona stabilmente con il quintetto brass Ottonando con il quale ha effettuato 2 incisioni discografiche e numerosi concerti in Italia e all’estero tra i quali spiccano: la partecipazione al “Talos Festival” di Ruvo di Puglia, al “Festival Jazz delle Dolomiti” in Trentino Alto Adige, al “Barocco Festival” di San Vito dei Normanni” e il “Jugen Music Festival” in Svizzera.

Collabora come compositore, trascrittore e arrangiatore, con differenti orchestre e formazioni cameristiche.
Dal 1994 è direttore dell’Orchestra di fiati Giovani città di Cisternino con la quale ha tenuto concerti, nella Repubblica di San Marino, a Castel Gandolfo per il Papa Giovanni Paolo II, nel 1999 ha partecipato al concorso nazionale per orchestre di fiati di Venturina (Li) classificandosi al 2° posto, in Alta Badia, Ungheria, Svizzera ai festeggiamenti dei 150 del Cantone Tourgau, nel 2000 è stato invitato al “Festival Internazionale” di Zlin in Repubblica Ceka, nel 2001 nell’isola di Kos in Grecia, nel 2002 nel “Certamen Internacional de Bandas de Musica e nel giugno del 2005 è stato premiato con il premio della critica come miglior direttore del brano d’obbligo Diagram di André Waignein nel prestigioso concorso internazionale “Zlota Lira” di Rybnik (Polonia). Nel luglio del 2006 è stato invitato con l’Orchestra di Fiati giovani città di Cisternino dall’Istituto di Cultura Italiano in Israele e Palestina a tenere diversi concerti come ambasciatori di pace.

Nel 2007 ha ottenuto 2 prestigiosi premi come miglior direttore nel concorso internazionale per banda e orchestre di fiati “Zlota Lira” di Rybnik (Polonia) e a Sant’Agata di Puglia (Fg) che per i 150 anni della locale banda, il comune della cittadina foggiana in collaborazione dell’ANBIMA ha indetto un pubblico concorso nazionale. A luglio dello stesso anno è stato invitato dal “Pianeta Giovani” (organizzazione internazionale che riunisce annualmente i migliori giovani provenienti dai diversi conservatori europei) a comporre l’Inno di tale evento e a dirigere l’orchestra internazionale costituitasi per l’occasione. Oltre all’orchestra di fiati giovanile di Cisternino, ha diretto in Inghilterra la Bedfordshire County Youth Concert Band, la Grande Orchestra di fiati “G. Ligonzo” di Conversano (Ba) ed inoltre nelle diverse edizioni del “Festival Internazionale” di Zlin ha diretto come direttore ospite, orchestre di fiati ceche, croate, polacche, lituane, ungheresi e slovene. Per i festeggiamenti dei 50 anni dall’elezione papale di PAPA GIOVANNI XXIII, (1958-2008) l’ABBM e la Curia Vescovile di Bergamo, gli hanno commissionato la composizione che accompagnerà tutte le celebrazioni del cinquantenario in onore del Papa “Buono”.
Dal 2008 collabora con la Banda Musicale della Guardia di Finanza come compositore ed arrangiatore, tra i diversi lavori commissionati da tale prestigiosa formazione, spicca l’elaborazione del Konzertstuk n.1 op.113 di Felix Mendelssohn, arrangiato per clarinetto, corno di bassetto e banda, eseguito all’Auditorium Parco della Musica da Alessandro Carbonare (I clarinetto dell’Orchestra Nazionale dell’Accademia di Santa Cecilia ) e Giulio Cuseri. (I clarinetto solista della Banda Musicale della Guardia di Finanza)

Nel luglio 2008 è stato premiato come miglior direttore al XVI FESTIVAL INTERNAZIONALE DI MEZOKOSVED (Ungheria) e nell’ottobre dello stesso anno, ha vinto il 2° premio al concorso internazionale di composizione per orchestre di fiati “Un cd per il festival del Circo” organizzato dal Conservatorio Statale di Musica “O. Respighi” di Latina e il Festival Internazionale del Circo di Latina con la composizione “Circus Express”.

Oltre all’intensa attività sopra citata, ha composto musica sacra pubblicata dal “Progetto Vallisa” nel 1987, dal 2003 scrive per le edizioni Eurarte di Lecco e dal 2009 con l’edizioni musicali Scomegna.

Dal 1995 al 2002 ha insegnato corno presso il Liceo Musicale “F. Petrarca” di Arezzo, dove ha svolto attività concertistica e didattica come direttore della Wind ensemble dello stesso liceo.
E’ titolare della cattedra di corno presso il Conservatorio di Musica “F. Torrefranca” di Vibo Valentia e al Politecnico Internazionale “Scientia at Ars” della stessa città.

I commenti sono chiusi.